Le voci di scuderia sul CITTA’ DI TORINO, cosa hanno dichiarato i protagonisti

Le voci di scuderia sul CITTA’ DI TORINO, cosa hanno dichiarato i protagonisti

EDOARDO BALDI (Vessillo As) – Ha ripreso la preparazione a gennaio e al rientro a febbraio non c’era ancora mentalmente, non si è sforzato, pensava ancora di essere in vacanza; molto meglio a Torino dove ha corso bene con un pezzo allo scoperto, è vicino al top, ha lavorato tranquillo sul fondo. Ora è meno nervoso, nei viaggi è più tranquillo ed è più bravo nelle sgambature. Si sta completando fisicamente e mentalmente, trovando posizione può essere all’arrivo coi primi soprattutto se viene una corsa con andatura (anche se lui sa adattarsi anche ad uno schema tattico); Vessillo sa partire ma ci sarà da sudarsela una posizione utile, speriamo in un posto alla corda per puntare nel finale. Favoriti Vitruvio e Vivid Wise As, il mio Vessillo è in condizione e andiamo in pista con fiducia.

 

ALESSANDRO GOCCIADORO (Vitruvio) – A Parigi il cavallo era perfetto ma ho fatto delle scelte sbagliate io, poi dopo un breve riposo si è ripresentato a Torino trovandosi benissimo sulla pista con i ferri leggeri con i quali è più sicuro e più stabile, dovrebbe essere venuto avanti di condizione, il veterinario l’ha visitato trovandolo senza problemi, in lavoro è andato alla grande, fisicamente si è completato ed è una montagna, a mio avviso è uno dei migliori 4 anni europei. Vitruvio sa anche partire ma non lo cercherò a tutta sulla prima curva, farò una progressione lenta, ha molta forza e può girare anche di fuori sapendo correre bene in tutti gli schemi, correrò da protagonista; vediamo chi va davanti, se è in testa Vivid Wise sarò più prudente, se invece davanti è un avversario che può mandarmi andrò a chiedere strada e in avanti Vitruvio sarebbe un osso duro per tutti. I tre cavalli migliori della generazione secondo me sono Vitruvio, Vivid Wise As e Varietà Luis che a mio avviso saranno quelli che vinceranno i migliori gran premi quest’anno. Vitruvio correrà con lo stesso assetto dell’ultima a Torino con una maschera un po’ chiusa, un po’ più di una russa e un po’ meno di una briglia chiusa, va tenuto tranquillo ma concentrato perché si deconcencentra facilmente. E’ diventato più maneggevole usando l’imboccatura che prima usavamo in training e sostituivamo in corsa (con quella che usavamo in corsa era più elettrico, meno manovrabile, si piegava sulle curve).


SEBASTIEN GUARATO (Vivid Wise As) – L’ho lavorato e mi ha lasciato qualche perplessità perché ha qualche difficoltà nell’affrontare le curve, però fisicamente sta bene ed è un cavallo di classe.

EDOARDO LOCCISANO (Vivid Wise As) – Ringrazio Antonio Somma per la fiducia accordatami. Vivid Wise non è al 100% perché gli manca una corsa, cercheremo di portarlo avanti per l’Europa e di prendere un buon piazzamento; ci giocheremo la nostra chance e molto dipenderà dalla partenza, partirò il giusto per restare quantomeno nel vivo ma mi adeguerò alle sensazioni del momento, sono fiducioso. L’ho attaccato in questo periodo e mi è apparso molto bello, non mi preoccupano molto i problemi sulle curve perché lo accompagnano da sempre.

ALEXANDRE ABRIVARD (Varietà Luis) – L’ho lavorato la scorsa settimana a Vincennes e ha fatto ciò che ci attendevamo da lui, ha tanti mezzi e mi attendo una bella performance, questa corsa ci servirà per conoscerlo meglio e portarlo avanti di condizione.

CLAUDE PIERSANTI (Esmondo e Classic Connection) – Classic Connection ha vinto la consolazione del Derby e la Breeders Crown dei 3 anni, ha mostrato i suoi mezzi con buoni piazzamenti nelle corse di gruppo, ritrova una pista piatta e sarà bene non trascurarlo e tenerlo d’occhio. Esmondo non ha mai vinto a Vincennes dove ha fatto come migliore piazzamento un terzo, nonostante la guida di Westerink non credo possa pensare alla vittoria, ha un compito difficile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri subito

CLICCA QUI!