Il Nad Al Sheba URAGANO TREBI’ fa un’altra impresa: 40.6 i 600 finali

Il Nad Al Sheba URAGANO TREBI’ fa un’altra impresa: 40.6 i 600 finali

Ci sono nella storia di noi ippici cavalli e guidatori che fanno emozionare più di altri, che fanno vincere  corse che sembrano ormai perse.

Succede in una fredda serata invernale di Milano tutto questo con due dei miei idoli, Uragano Trebì e Roberto Vecchione, che realizzano questa impresa.

Succede di imbattersi in un cavallo davvero unico come il figlio di Nad Al Sheba Uragano Trebì che non tradisce mai, esimio partitore come pochi, si trasformi poi in un panzer a segno nel Due Torri. Poi lo ritrovi a Milano in una corsa in cui tutto gli viene male, ma Uragano è Uragano  e con 600 finali in 40.6 va a prendere un leader come Shatar Club.

Succede, da appassionati di cavalli sfegatati, di essere davanti a un video e di fare un tifo da stadio “Spostalo ora Roby, muovilo, muovilo” mentre Shatar in avanti se ne sta andando mentre Roberto Vecchione fa rifiatare ancora un attimo Uragano per poi piazzare con un incredibile senso del traguardo, il rush finale …

“SCANSA LE BUCHE URAGANOOOOO!!! SCANSA LE BUCHE ROBERTOOOOOO!”

Credo che Uragano Trebì e Roberto Vecchione (per me, per altri non lo so …) siano e diventeranno un patrimonio ippico inestimabile per quello che stanno facendo in pista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri subito

CLICCA QUI!