Batteria A (4° corsa) Palio dei Comuni con in netta evidenza il lanciatissimo SUERTE’S CAGE su Totoo Del Ronco

Batteria A (4° corsa) Palio dei Comuni con in netta evidenza il lanciatissimo SUERTE’S CAGE su Totoo Del Ronco

Batteria A del Palio dei Comuni, posta come quarta corsa, con chiarissimi favori per il lanciato Suerte’s Cage (2) che ha cambiato volto da quando è passato agli ordini di Gennaro Casillo inanellando 6 successi e un posto d’onore nelle 7 uscite dal rientro;  sulla pista ha vinto il Mattii in 1.11.1, nel Padovanelle ha girato allo scoperto di un ottimo leader come Superbo Capar in 1.12.1, si adatta ad ogni schema e dovrebbe riuscire a vincere le resistenze del rivale dichiarato Totoo Del Ronco (1) che sulle altre piste predilige curve ampie e numeri più alti, ma a Montegiorgio si trova comunque bene e in posizione da sparo può sovvertire il pronostico. Entrambi dovranno andare a prendere chi andrà davanti tra due femmine molto veloci e in forma come Pantera Del Pino (3) e Royal Roc (5), con numero interno, regolarità e maggior adattabilità alla pista per quella di Renè Legati e maggiore qualità per quella di Rocca e Becchetti che in Francia ha speso troppo (considerata la lunga distanza) per sfondare dalla seconda fila. E’ tornata in grande condizione con il nuovo team Baldi Top Model Ok (4) a segno di forza a Firenze. Sta stracorrendo (all’ultima recupera molto dalla coda su una testa che chiude in 57.3 la seconda parte di gara) Tornado Del Vento (6) ma verrà preso in velocità in partenza e il salto dalle reclamare ai gran premi è troppo lungo. Il numero esterno condiziona la chance del commovente Miguel Wf (8) che è duttile ma non ama girare al largo. Sulle ali della forma al top tenta un non facile salto di categoria Rugiada Sms (6).

 

PRONO: 2 – 1 – 3        

 

1 TOTOO DEL RONCO (Mario Minopoli) – Veloce in partenza (meglio con i numeri alti), regolare, tende ad appoggiarsi all’interno sulle curve (preferisce pista grande) , si adatta ad ogni schema, ha colto il proprio record di 1.11.3 a maggio nella consolazione del Lotteria secondo finendo in crescendo nella seconda parte di gara in 56.5 dalla scia dei primi dopo aver ottenuto strada nel lancio in 12.9 e aver mandato via dopo un quarto in 28.1; ha vinto 13 volte, nel 2015 la quarta in 1.16.7 da leader con lancio in 14.2 e 600 finali in 44.3, in 1.14 sul doppio km in avanti con lancio in 16.1 per allungare con mezzomiglio finale in 56, nel Marche in 1.13.6 da leader “scambiando” con un avversario dopo il quarto iniziale in 28.1 per allungare con 600 finali in 43, in 1.14.9 sul doppio km da leader scambiando con un avversario dopo il lancio in 14.4, in 1.12.3 a Milano progredendo dal gruppo nei 600 finali in 42.6, l’anno scorso in 1.12.8 progredendo dal gruppo nel km finale allo scoperto, in 1.13.4 sul doppio km con “rotolo” in 2.26 scarsi con km conclusivo in 1.12 scarso finendo in crescendo dalla scia dei primi, nel Regione Campania in 1.12.3 sferrato finendo in crescendo dalla scia dei primi, in una batteria del Palio dei Comuni in 1.13.6 ottenendo strada nel quarto iniziale in 28.1 per allungare con 600 finali in 42.5, a giugno in 1.13.5 sulla lunga distanza a Milano con 2000 finali in 2.25.9 e miglio conclusivo in 1.55.6 passando sulla curva finale dopo un miglio esterno; resta su 2 “np”, il primo in tris accusando in retta il miglio finale esterno, il secondo nel Nazioni non riuscendo  progredire dalla coda nel km finale esterno. Rapido e duttile, la pista piccola non è propriamente la sua ma a Montegiorgio in passato si è trovato bene, in posizione da sparo può farcela.

Controfavorito. Quota: 3,50

 

2 SUERTE’S CAGE (Enrico Bellei) – Parte il giusto, si adatta ad ogni schema, ha vinto 22 volte, 9 su 15 nell’annata, la terzultima alla quartultima uscita al proprio record di 1.11.1 nel Mattii sferrato agli anteriori finendo in crescendo dopo impegno esterno, la volta dopo un posto d’onore nel Città di Treviso dopo breve errore al via nel tentativo di far partenza muovendo allo scoperto dalla scia dei primi al passaggio per passare al mezzo giro finale e essere battuto in retta, infine 2 successi, il primo in 1.11.8 con ultimi tre quarti di miglio in 1.25 passando dopo metà corsa allo scoperto, il secondo nel Padovanelle in 1.12.1 senza ferri davanti in percorso allo scoperto. E’ volante in ogni schema, 6 primi e un secondo nelle 7 uscite dal rientro, ha chiarissima chance di farcela ancora.

Favorito. Quota: 1,35

 

3 PANTERA DEL PINO (Renè Legati) – Molto veloce in partenza, regolare, ha colto il proprio record di 1.12.3 nel 2013 vincendo finendo in crescendo dalla scia dei primi; ha vinto 29 volte, 2 nell’annata, l’ultima a giugno in 1.14.6 da leader con lancio in 13.5 e 600 finali in 43.2; resta su due buoni posti d’onore, nel Federnat battuta al termine di un quarto finale in 28.3 (seconda parte di gara in 57.1) dopo aver guidato con quello iniziale in 27.8, nel Padovanelle in quota dopo aver ripiegato in scia al leader nel lancio in 14.5. Al top della forma, da leader o da seconda in corda può fare il colpaccio.

Terza favorita. Quota: 6,00

 

4 TOP MODEL OK (Edoardo Baldi) – Piuttosto veloce in partenza, ha colto il proprio record di 1.12.7 l’anno scorso nel Continentale Filly seconda finendo in crescendo dalla scia dei primi; ha vinto 12 volte, 2 nell’annata, all’ultima in B – C in 1.12.9 con 600 finali in 43 passando al mezzo giro conclusivo dopo impegno esterno. Rivista al top a Firenze, ci sta.

Grossa sorpresa. Quota: 20,00

 

5 ROYAL ROC (Lucio Becchetti) – Molto veloce in partenza, preferisce pista grande, ha colto il proprio record di 1.11.9 nel 2014 quarta nel Città di Taranto seguendo in quota nel gruppo in corda; ha vinto 13 volte, una nell’annata alla penultima in B – C in 1.12 sferrata da leader con quarto iniziale in 29.3 e seconda parte di gara in 56.7, la volta dopo un “np” in Francia cedendo in retta dopo aver sfondato dopo mezzo giro. La pista piccola non la aiuta ma è tornata in forma e se va davanti se la gioca bene.

Sorpresa. Quota: 7,00

 

6 TORNADO DEL VENTO (Giovanni Palanga) – Piuttosto lento in partenza, ha colto il proprio record di 1.13.1 a luglio vincendo sula pista racchettizzata di Montegiorgio passando al mezzo giro finale dopo impegno esterno; ha vinto 10 volte, 5 nell’annata, l’ultima alla terzultima uscita in E in 1.14.3 sferrato finendo bene dal gruppo nella seconda parte di gara in 58.8, poi due posti d’onore, all’ultima finendo bene dalla coda nella seconda parte di gara in 57.4. Sulle ali della forma al top tenta un difficile salto di categoria.

Difficile. Quota: 100,00

 

7 RUGIADA SMS (Gianvito D’Ambruoso) – Veloce in partenza, regolare, ha colto il proprio record di 1.11.7 l’anno scorso a Bologna seconda in linea con il vincitore finendo in crescendo nei 600 conclusivi in 42.8 dalla scia dei primi ai quali aveva ripiegato nel lancio in 14.5; ha vinto 22 volte, 2 nell’annata, all’ultima in C in 1.14 a Bologna finendo bene nell’arrivo  in 14.2 (43.2 i 600 finali) dalla scia della leader. Sulle ali della forma al top tenta un improbabile salto di categoria.

Outsider. Quota: 200,00

 

8 MIGUEL WF (Giampaolo Minnucci) – Piuttosto veloce in partenza, regolare, non ama girare al largo, ha colto il proprio record di 1.11 nel 2015 vincendo sferrato agli anteriori da leader con lancio in 13.3 e mezzomiglio finale in 56.3; ha vinto 30 volte, 2 nell’annata, l’ultima a febbraio in 1.15.1 ad Aversa nel preferito assetto senza ferri da leader con lancio in 15.4 e 600 finali in 43.1 facili; resta su un terzo in quota dopo aver ripiegato in scia al leader nel lancio in 13.3. Commovente ma girare al largo non è mai stato il suo forte.

Molto difficile. Quota: 150,00

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri subito

CLICCA QUI!