Freccia d’Europa, prima classica per TOSELAND KYU con km finale che ho cronometrato in 1.09.2

Freccia d’Europa, prima classica per TOSELAND KYU con km finale che ho cronometrato in 1.09.2

[lwlWidget cod=”590bbf4d5ea23ceb3cf7b83a”]

(nella foto Toseland Kyu con l’allevatore e coproprietario, con Emiliano Stecca, Vittorio Truccone).

E’ arrivata il primo gran premio per Toseland Kyu di ritorno dalla Francia (dove aveva palesato forma al top all’ultima) insieme con Roberto Andreghetti con cui è affiatatissimo. Vero è che lo schema è venuto benissimo a Toseland ma altrettanto vero è che ha volato il km finale che ho cronometrato in 1.09.2 (1.23.6 gli ultimi tre quarti di miglio e 54.6 la seconda parte di gara).

In testa (com’era prevedibile dopo il ritiro di Superbo Capar)  è andata Tamure Roc su Totoo Del Ronco che ha cercato di ripiegare secondo, ma dopo il lancio in 13.6 Tamure ha fermato e Trendy Ok lungo la corda ha chiuso lo spazio a Totoo rimasto in fuori, poi Toseland Kyu con al largo Santiago Di Leon, quindi Steven Del Ronco con a lato Rombo Di Cannone, mentre a centro pista hanno puntato decisi in avanti Turno Di Azzurra in terza ruota e Troja D’Asolo in quarta ma c’è stato un contatto tra i mozzi delle ruote dei due con Troja che è retrocessa per poi sbagliare coinvolgendo nell’arretramento uno sfortunato Turno che ha dovuto fermare e ripartire.

Dopo il quarto iniziale in 30 ha ripreso ad andar via di lena Tamure per arginare l’avanzata allo scoperto di Turno. 600 in 44.3 e mezzomiglio in 58.9, poi fuoco alle polveri con Tamure che a palo ancora lontano ha deciso di andare via a tutta, forse con un pizzico di anticipo causato anche dall’attacco prematuro di Turno, sparando un penultimo quarto addirittura in 27.1 con il paletto dai 600 ai 400 da 1.06.5 (in 13.3). “Che fretta c’era, maledetta primavera” (cit.).

[lwlWidget cod=”590bc15b92cde7384af70f1a”]

La frazione ha messo in difficoltà molti degli inseguitori con al largo l’unico Turno generosamente in quota nasino al vento, dietro i due tonica in corda Trendy mentre è calato Totoo liberando la destra a Toseland che Roberto Andreghetti ha spostato a centro pista.

In arrivo Tamure e Turno (avendo fatto l’arrivo prima …) erano logicamente un po’ stanchi, mentre è scattato con finish più fresco Toseland e lungo la corda ha cercato un varco (tra i paletti e Tamure) Trendy Ok.

Nel finale è passato Toseland Kyu chiudendo a media di 1.11.3 mentre per il posto d’onore lo spazio lungo la corda non è stato sufficiente a Trendy (ci entrava la cavalla ma non le ruote del sulky) e Tamure è riuscita a salvare il secondo, con quarto vicino lo sfortunato favorito Turno Di Azzurra che forse ha anche accusato il lungo viaggio in van (che non ha mai amato) ma non ha affatto corso male con eventi tattici molto sfortunati (il contatto sulla prima curva con Troja e il fatto che Tamure abbia tentato di metterlo in difficoltà andando via a ritmo vertiginoso sulla retta opposta all’arrivo.

Ho cronometrato in 1.09.2 il km finale di Toseland Kyu (1.23.6 gli ultimi tre quarti di miglio e 54.6 la seconda parte di gara).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri subito

CLICCA QUI!