Batterie Oaks, VENARIAREALE FONT, VANESIA EK e VALE CAPAR da leader, i GOCCIADORO ne qualificano 6 su 12, lo schieramento della finale

Batterie Oaks, VENARIAREALE FONT, VANESIA EK e VALE CAPAR da leader, i GOCCIADORO ne qualificano 6 su 12, lo schieramento della finale

[lwlWidget cod=”590bbf4d5ea23ceb3cf7b83a”]

Si sono imposte tutte e tre da leader e nettamente Venariareale Font, Vanesia Ek e Vale Capar che si candidano al ruolo di protagoniste delle Oaks (insieme a Vanity Luis che esente da errore ha corso molto bene piacendo nella nuova versione Souloy). Da segnalare che su 12 cavalle al via il 50% sono allenate dai Gocciadoro, Alessandro e Enrico.

La prima a scegliere il numero sarà Venariareale Font che ha conseguito il miglior tempo in batteria, 1.12.1 confermando di amare la pista romana. L’allieva di Erik Bondo improvvisata da Andrea Guzzinati com’era prevedibile ha sfruttato la sua lestezza iniziale per andare davanti su Venere Grif, dietro la quale ha ripiegato Vampiria Gifont, poi Vanity Luis, Vanatta, Venus Kronos con al largo Viscarda Jet, Valentina Laser e in coda Vallecchia Dr in scia a Viscarda.

Dopo il quarto iniziale in 28.5 ha graduato Venariareale provocando l’avanzata di Viscarda Jet seguita da Venus Kronos, ma hanno fatto a mezza ruota per prendere la scia dell’avanzante Viscarda sia Vanatta sia Vanity lasciando così in terza ruota Venus che ha finito con lo sbagliare.

[lwlWidget cod=”590bc15b92cde7384af70f1a”]

Dopo la prima metà gara in 59 ha ripreso ad andar via di lena Venariareale con un paletto in 14.1 mettendo in difficoltà Vampiria con Viscarda che ha potuto scendere terza in corda, mentre l’unica che è riuscita ad avanzare al largo è stata Vanity seguita nella progressione da Vanatta e Vallecchia.

Venariareale ha allungato facile chiudendo con due lunghezze di vantaggio a ottima media di 1.12.1 con mezzomiglio finale in 56.6 durante il quale ha saputo recuperare al largo un’altrettanto ottima Vanity Luis che ha regolato per il posto d’onore Venere Grif con quarta vicina la coraggiosa Viscarda Jet.

Molto netto anche il successo di Vale Capar che, dopo il virus che l’aveva un po’ debilitata, aveva  corso bene nel Marangoni Filly, dove però le mancava una corsa nelle gambe, ed è arrivata al top a questo appuntamento. Vale è scattata rapida in avanti su Vanity Spritz, Vipera Killer Gar al largo, Virginia Grif che ha sbagliato sulla prima curva a beneficio di Vuelta Mas Rapida con a lato Velina Gio, poi Volavia Di No, Visa As e in coda Vaniti Bar, mentre aveva sbagliato prima del via Venere Breed.

Vipera, rimasta scoperta, è andata decisa su Vale per scambiare, operazione concretizzatasi a passo di caccia, tanto che Vale ha passato la prima parte di gara in 1.01.2 seguita da Vipera, poi le pariglie Vanity – Velina, Vuelta – Visa e Volavia – Vaniti con Venere ad inseguire.

Vale Capar ha poi fatto corsa per proprio conto chiudendo netta in 1.13.7 con mezzomiglio finale in 57.8 su Visa As che ha regolato Vanity Spritz, la quale ha trovato il varco ai 200 finali tra Vipera Killer Gar e Velina Gio in calo per essere buona terza respingendo il finale di Vaniti Bar.

Altra cavalla che ha dimostrato di essere tornata al top Vanesia Ek che ha confermato il grande rientro di Cesena. In avanti, come era prevedibile, è andata la velocissima compagna di allenamento Venere Degli Dei su Vanesia e Vesna al largo che sulla conversione (corretta ma precisa) di Venere ha sbagliato quando è stata ripresa in mano, liberando la destra a Vanesia che dopo il mezzo giro iniziale in 36.9 sul rallentamento è andata a chiedere, e ovviamente ottenere, strada. Terza in corda Volcada Bar su Vanguardia, Violet Effe, Volturina  Jet, Vis Dell’Olmo e in coda Venere Chiara che ha mosso al largo (seguita al passaggio da Vis) prevenuta dopo 600 metri da Vanguardia.

Dopo metà gara in 1.01 Vanesia ha accelerato seguita dalle pariglie Venere Degli Dei – Vanguardia, Volcada – Violet, Volturina – Venere Chiara e in coda Vis che ha vanamente provato a centro pista ai 600 finali.

Vanesia Ek si è isolata in 1.13 con mezzomiglio finale in 56.5, lasciando le altre a lottare accanitamente per le piazze con infine lo speed di Violet Effe a regolare Vanguardia e Venere Degli Dei mentre è stata ancora una volta sfortunata Volcada Bar che non ha trovato lo spazio per correre.

Lo schieramento della finale:

 

1 VENARIAREALE FONT 7 VANITI BAR
2 VANESIA EK 8 VIOLET EFFE
3 VALE CAPAR 9 VISA AS
4 VANITY LUIS 10 VANGUARDIA
5 VENERE GRIF 11 VISCARDA JET
6 VANITY SPRITZ 12 VENERE DEGLI DEI

 

Un pensiero riguardo “Batterie Oaks, VENARIAREALE FONT, VANESIA EK e VALE CAPAR da leader, i GOCCIADORO ne qualificano 6 su 12, lo schieramento della finale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri subito

CLICCA QUI!