VALDIVIA da leader nel Marangoni Filly non si batte

VALDIVIA da leader nel Marangoni Filly non si batte

[lwlWidget cod=”590bbf4d5ea23ceb3cf7b83a”]

Valdivia doveva essere e Valdivia è stata. Era abbastanza logico che dopo il ritiro di Villa Santina l’allieva di Ehlert e Vecchione in avanti sarebbe stata durissima da battere, ciononostante ha aperto alla quota (davvero paciarotta a dire il vero) di 3,00 a cui ovviamente è stata giocatissima.

Valdivia, cavalla regolare e completa, stavolta non si è neanche “arrabbiata” (come fa talvolta) dietro l’autostart ed è andata davanti con lancio in 13.5 respingendo Vale Capar che sull’errore di Vanatta ha potuto ripiegare in corda davanti a Vanguardia, mentre è rimasta scoperta Velina Gio che dopo un quarto in 27.8 è andata sulla leader per vedere se c’era l’intenzione di scambiare ricevendo il due di picche. A quel punto ha stoppato Valdivia, come sempre molto seria in corsa e adatta ai cambi di marcia, e al largo in scia a Velina Gio è avanzata Venere Breed seguita da Venariareale Font, Vanity Spritz e Valchiria Op (rimessa da un errore al via) che avevano all’interno (dietro le tre già citate) Venere Grif e Volcada Bar; ha sbagliato al via Volturina Jet imitata da Velina Vald che ha tamponato sulla prima curva Venariareale.

Dopo metà gara in un minuto c’è stata l’accelerazione in progressione di Valdivia, km in 1.15 e il logico crollo di Velina Gio con alle sue spalle il tentativo di muovere a centro pista di chi la seguiva e l’errore (forse un po’ intralciata) ai 700 finali di Valchiria Op. Di fatto chi si è avventurata al largo non è riuscita a progredire e sui 600 finali in 42.5 di Valdivia (facile a segno senza che Roberto Vecchione abbia dovuto richiederla più di tanto) alle altre piazze è emersa chi l’aveva seguita in corda, Vale Capar che ha confermato i buoni lavori dopo le cure dovute ad un problema fisico e che sarà da attendere in progresso alla prossima, la sorpresa della corsa Vanguardia che nell’arrivo svelto è riuscita a guadagnare e Venere Grif. Ha chiuso i premiati senza aver mai visto la corda Venere Breed mentre al suo esterno ha sbagliato all’ingresso in retta Venariareale .

1.13.5 la media finale della portacolori della Scuderia Leonardo allevata dalla Sant’Andrea, allenata da Holger Ehlert e guidata da Roberto Vecchione.

[lwlWidget cod=”590bc15b92cde7384af70f1a”]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri subito

CLICCA QUI!