Un ricordo di ABISSO quando cascò a Montecatini

[lwlWidget cod=”590bbf4d5ea23ceb3cf7b83a”]
buk1
E’ quasi mezzanotte di Mercoledì 8 agosto. Nel mio box arriva Melissa a vestirmi: “Ciao, Melissa si corre? Ehehehe. Speriamo bene!”. Un giorno vincerò anch’io: ce la devo fare. Sarebbe giusto: per Melissa e per il mio proprietario Mario Marcuccetti, per chi mi guida sempre bene: Paolo Taddei, Leonardo Cherubini o Lino Marcuccetti (ah, a proposito: Victor mi ha raccontato che l’altro giorno a Follonica avete fatto dispersione: bravi!). Toh, ho il freno a leva nuovo, il cuffino blu: bello, mi piace il blu! Chi mi guida stasera, ah i’ Taddei, bene. Vamos Pablo! Che numero ho? Melissa, è un 6 o un 9? Me lo giri per favore? Il 6? Ahi, cerchiamo un posto in corda Paolo che se tutto va bene forse mi piazzo! Si va in pista: ciao Melissa, ciao Mario, oh io ci provo, se non ce la dovessi fare a piazzarmi le caramelle domani me le portate lo stesso? Grazie!
Vediamo un po’ chi c’è “Ehilà Athos, complimenti per l’altra sera a Firenze, hai corso alla grande” , “Ciao Abisso, sì sono in forma, sono fra i favoriti”, “ah, io non ci sono tra i favoriti, ma se non andate troppo forte forse una piazza la strappo anch’io!”. “E questo chi è?, ehi ciao, sei nuovo? Come ti chiami? Io Abisso”, “Ciao Abisso io sono Abele, sono di Bologna, ho vinto 2 corse consecutive l’altro mese!”, “Caspita, a me non mi riesce di vincerne una, in bocca al lupo bolognese!”.
Ecco la campana. Allora al largo di tutti nella prima fila, ok. Via: si avvantaggia il Sangermani, prendiamo una “schiena” Paolo! Imboccando la prima curva sono ancora in terza ruota al mio interno si è infilato Athos, davanti è Aky Alter con Sangermani, secondo in corda è andato Abele, al largo è Askan Bip. Vediamo se si riesce a scendere dietro qualcuno … oh, oh! Che fanno? Scendono un po’ tutti, oh, si agganciano! Ragazzi occhio: qui si va tutti per terra! Io ve lo dico: qui si va per terra! Occhio, ahooo!!! Paolo mi allarga a destra, forse li evitiamo, vai ci sono passato.
Oh, ma che succede? Forse ci siamo agganciati anche noi, sento il contatto delle ruote (Paura? Noooooooooo! Cosa ve lo fa pensare?). Le stanghe del sulky che vanno su e giù. O che si fa il motocross? O mamma mia!
E vai siamo sganciati!
Ma quel signore là cosa fa? Salta lo steccato? Entra in pista. Ma cosa sta succedendo, bhò! Aky Alter in testa ferma? Oggi mi sembrano tutti matti!
Le guide mi stanno scendendo sempre più tra le zampe, Paolo tutto ok? Dai Paolo è tutto sotto controllo, ci siamo sganciati! Paolo? Paolo??? O che sei sordo, ci siamo sganciati, la situazione è tutta sotto controllo!
Oh, un altro spettatore in pista? Che c’è l’invasione? Suona la sirena? Addio, è cascato qualcuno, nooooo! Chissà chi è. Sarà mica il mio amico Athos? Speriamo di no! Speriamo non sia quel bolognese, è simpatico!
O c’è un guidatore in pista, che zoppica! Chi è? La giubba sembra la nostra … oddio sembra … è identica. E’ Paolo che zoppica! E io in sulky chi ho? Nessunoooooooooooooo?????????????
Siamo cascati noiiiiiiiiiiiii??????????
O mamma mia!!!
Aiutoooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Paura?
Sìììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììì!!!!
O che fò? Do vò? Aiutatemi, ditemi cosa devo fare….
Arrivo sulla curva di sinistra, ho già fatto un giro e mezzo da solo. Ah, questo tizio che è in pista lo conosco, è quello che l’altro giorno mi ha detto che quando vinco mi fa l’articolo su chorse.it. Ma quando vinco? Non vinco mai! Non avrò mai un articolo su chorse.Oggi poi se tutto va bene mi rompo una zampa! Speriamo bene. Cerca di tranquillizzarmi dicendo “tò, tò, tò”, sì, devo stare tranquillo, devo stare tranquillo!
Secondo giro di pista scosso: ho le guide tra le zampe, sono vicino ai paletti interni (o mamma che paura!), sulla curva delle scuderie un volto familiare: è il mio amato proprietario Mario Marcuccetti, vado verso di lui, mi allargo: “prendimi le guide! Prendimi le guide!”. Preso! E’ FINITA! Ecco subito la mia lad Melissa che arriva di corsa e mi accarezza dicendomi “Paura?”. Mento spudoratamente: “NOOOOO!!!”. Mamma mia ragazzi che fifa!
Giovedì mattina 09 Agosto: suona il telefonino di Melissa. “Melissa, scusa come sta Abisso?”, “Tutto bene anche se ci siamo presi una paura …”, “E vaiiii!!!”.
Tranquilli è tutto sotto controllo! Piuttosto, parlate di cose serie: chi ha vinto e quanto hanno fatto di tempo? Ha vinto Athos e ha fatto 1.17.4! Però, bravo Athos! Mammamia, 1.17.4??? Forse non mi sarei piazzato, ma forse qualcuno mi avrebbe voluto bene lo stesso anche se mi chiamo Abisso e non vinco mai!
Ma poi: è così importante essere il primo della classe?
Ciao e grazie di tutto,
Abisso
[lwlWidget cod=”590bc15b92cde7384af70f1a”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri subito

CLICCA QUI!